Forza muscolare: come svilupparla?

Definizione di forza muscolare

La forza è la capacità del muscolo scheletrico di produrre tensione nelle varie manifestazioni.  Cit. Verchosanskij

La forza muscolare si divide in:

  • FORZA MASSIMALE: è la forza più elevata che il sistema neuro-muscolare è in grado di esprimere con una contrazione volontaria.
  • FORZA RAPIDA: è la capacità del sistema neuro-muscolare di superare resistenze con elevata rapidità di contrazione.
  • FORZA RESISTENTE: è la capacità dell'organismo di opporsi alla fatica durante prestazioni di forza nel tempo.

Le varie espressioni di forza precedentemente menzionate: forza massima, forza esplosiva, resistenza alla forza esplosiva e resistenza muscolare possono essere classificate in conformità a princìpi biologici. Queste espressioni si possono classificare tenendo in considerazione sia gli aspetti neuromuscolari, che servono a modulare la tensione, sia gli aspetti metabolici che ne determinano la durata. 

uomo solleva bilanciere in squat

Pertanto, la forza massima e la forza esplosiva sono caratterizzate da fattori neurogeni, mentre la resistenza alla forza esplosiva e la resistenza muscolare sono caratterizzate da fattori metabolici. Forza, velocità, resistenza sono le condizioni sine qua non per ottenere prestazioni di successo. La capacità dominante è quella capacità condizionale alla quale una prestazione motoria richiede un più elevato contributo.

La maggior parte delle attività motorie richiede una prestazione ottimale di almeno due qualità delle tre elencate. Lo sviluppo di una delle tre capacità condizionali deve avvenire in maniera metodica, poiché influisce direttamente o indirettamente sulle altre.La forza è una capacità fondamentale che però deve essere allenata insieme alle altre in modo da non divenire controproducente.

Dei tre tipi di forza classificati da Harre la forza massima è la prima da allenare. Una volta che questa qualità è migliorata allora la si potrà trasformare negli altri tipi di forza con adeguati allenamenti. La forza massimale potrà quindi divenire, esplosiva, resistente o potrà trasformarsi in ipertrofia.

Il miglioramento della forza massima avviene prima con adattamenti e modificazioni a livello del sistema nervoso poi con trasformazioni di tipo morfologico che condurranno all'ipertrofia.

Perché TopMet aumenta la tua forza

uomo su un tappeto che si massaggia il quadricipite con la pistola massaggiante Topmet per la terapia a percussione

Date le premesse è chiaro che, totale o parziale, il recupero sta alla base della supercompensazione. Ha la stessa importanza dello stimolo allenante e va ponderato attentamente. Chi si allena ad esaurimento avrà bisogno di recuperi maggiori, lunghi un intero microciclo sul singolo gruppo muscolare, mentre nel caso ci si alleni in buffer il riposo è calcolato in base all'entità dello stress passato e di quello futuro, ma anche dell'obbiettivo del micro o del mesociclo. 

Ecco che la terapia percussiva ci viene ancora una volta in soccorso. Infatti, tra le terapie all'avanguardia, questa è considerata sicuramente la migliore per trattare il muscolo durante la fase di riposo, per poter lavorare in totale sicurezza sulla forza e aumentare le proprie prestazioni.